Ha debuttato ieri sera, in una partecipata serata, il libro “Un goal per l'inclusione sociale” a cura di Gino Fantechi Materni e pubblicato da Genius Loci Edizioni, la casa editrice del nostro Giornale.  

Il volume, presentato per la prima volta ieri sera durante la festa biancorossa e poi oggi pomeriggio alla BiblioteCanova nel Quartiere 4 di Firenze, ripercorre gli otto anni da quando la Upd Isolotto ha lanciato il progetto sul calcio inclusivo per unire, divertendosi, i ragazzi e le ragazze con disabilità intellettiva e relazionale.

“Nel settembre del 2014 - ha ricordato Giuseppe Moscato - mio figlio mi chiese di poter frequentare la scuola calcio dell’Isolotto dove già giocavano i suoi compagni. Così mi attivai subito e nel giro di un anno si crearono  le condizioni per dare l’opportunità a tutti i ragazzi con disabilità intellettiva, come mio figlio, di partecipare ad attività di calcio integrato secondo un approccio moderno e realmente inclusivo. 

Un progetto - ha continuato - che è stato reso possibile grazie a Gino Fantechi, a tutti i volontari e lo staff coadiuvati d professionisti di primo livello come Rossella Capecchi e Giuseppe Zappia”.  

È cosi nata “Uniti per un sogno” per far divertire e socializzare i ragazzi che finora apparivano meno fortunati di altri.  

“Fin da subito - ha ricordato Fantechi - noi dell’Isolotto abbiamo voluto provarci e, anno dopo anno, abbiamo strutturato questo team di calcio integrato come una squadra del nostro club a tutti gli effetti che ha a disposizione uno spazio protetto e dotato di particolari attrezzature dove i ragazzi possono svolgere attività mirate e dove lo staff che li segue e i genitori vedono affermate identità e dignità”.  

Un progetto reso possibile anche grazie al contributo, al sostegno e alla fattiva collaborazione di Barbara Felleca, avvocata e consigliera comunale in Palazzo Vecchio e di Mirko Dormentoni, presidente del Quartiere 4 di Firenze. 

Pienamente soddisfatta si è espressa Felleca: “A distanza di otto anni posso dire, con orgoglio, di essere stata una dei tre visionari che ha immaginato il calcio integrato a Firenze. Un’esperienza che ora dovrà “impollinare” tutta la città contagiando tante altre associazioni sportive che operano negli altri quartieri. Lo sport, d’altronde, può e deve essere uno straordinario veicolo per far atterrare e diffondere messaggi dal potentissimo impatto sociale, per parlare di integrazione, abbattimento delle barriere e degli stereotipi culturali”.  

Nel corso degli anni l’attività svolta ha raccolto vari riconoscimenti sul territorio vincendo, poi, nel 2019 il premio Uefa quale miglior progetto a livello europeo.  

L’iniziativa è stata fin da subito condivisa dalla Figc che ieri, durante la presentazione, è stata rappresentata dal presidente Paolo Mangini che, durante il suo intervento, ha insistito sull’enorme valenza e l’incidenza nella società di un progetto come quello sviluppato all’Isolotto di calcio integrato che esalta e realizza i valori di questo sport.  

Il libro, come detto, è stato edito da Genius Loci. “Con questo volume - ha chiosato l’editore Fabrizio Nucci - la nostra casa editrice ha inaugurato la collana “Belle storie” e non c’era una storia più bella che partire dal successo che questi ragazzi hanno riscosso scendendo in campo grazie al lavoro svolto da tutta la società sportiva dell’Isolotto”.  

  • condividi
Caldo, Medici Firenze: “Rischi anche per i giovani”

Caldo, Medici Firenze: “Rischi anche per i giovani”

“E’ importante proteggersi dalle ondate di calore limitando l’attività all’aperto nelle ore più calde, dalle 11 fino alle 17. Evitare per i bambini e anziani, in particolare, giochi e camminate nelle ore più afose. Ma anche i giovani devono li [...]

Firmato il protocollo d'intesa tra l' amministrazione comunale e Arti

Firmato il protocollo d'intesa tra l' amministrazione comunale e Arti

È stato firmato ieri il protocollo d'intesa tra Arti ( Agenzia Regionale Toscana per l' Impiego) e l'amministrazione comunale di Campi Bisenzio, alla presenza del sindaco Tagliaferri e dell'Assessore Ballerini. Un importante accordo che sancisce l'avvio [...]

Primo Torneo dei Rioni di calcio a Prato, squadra fatta per i Rossi

Primo Torneo dei Rioni di calcio a Prato, squadra fatta per i Rossi

E' tutto pronto in casa dei Rossi di Santa Trinita per la partita inaugurale del primo Torneo dei Rioni di calcio a 11 di Prato. La formazione senior si sta allenando al Conti di Galciana sotto lo sguardo attento di mister Santoro, che ha già selezionat [...]

"Sapore di casa": il sogno della coppia signese che ha aperto a Firenze una ravioleria

Una ravioleria a Firenze dove poter degustare uno dei piatti tipici della Cina. E’ questa l’impresa realizzata da Massimiliano Martigli Jiang, 34 anni, e Fangfei Wang, 32 anni, entrambi residenti a Signa, che hanno aperto, nelle scorse settimane a Fi [...]